Acquamotricità Prenatale

Nuotare o esercitarsi in acqua è una piacevole esperienza che può trasformare il modo di sentire di una persona, può aumentare i livelli di energia e può introdurre un nuovo modo di vivere la salute individuale.

Una regolare attività fisica in acqua può aiutare infatti a ricaricare le energie ed avere un atteggiamento positivo nei confronti non solo del prioprio corpo ma anche del nascituro, influenzandolo positivamente.

Nuotare e praticare esercizi in acqua sono considerate le migliori attività da attuare sin dall'inizio in gravidanza in quanto la spinta idrostatica riduce il peso corporeo e permette l'esecuzione di esercizi e di movimenti che "all'asciutto" richiederebbero un dispendio di energia maggiore.

La ginnastica in acqua è il modo migliore in gravidanza per eseguire movimenti mirati alla tonificazione, all'irrobustimento ed all'allungamento:

  • di tutti i muscoli della fascia pelvica (glutei, addominali, perineali) che sorreggono la schiena ed il peso dell'utero e degli organi interni;
  • dei muscoli delle gambe ed in particolare delle cosce;
  • dei muscoli dorsali che con l'aumento di volume e di peso dell'utero e con il cambiamento della postura, tipico della gravidanza, vengono messi a dura prova e tendono sempre ad inviare segnali dolorosi;
  • dei muscoli di spalle e braccia, fornendo anche una buona preparazione in vista dell'allattamento e dell'accudimento del bambino.

Ma non solo: un corso di acquaticità in gravidanza fornisce anche molte informazioni e uno scambio continuo con altre future mamme che stanno vivendo la stessa esperienza.

Ricordiamo che la temperatura dell'acqua è compresa tra i 32 ed i 33°C.
Le attività saranno svolte in piccoli gruppi, sotto la guida di una terapista specializzata e, su richiesta, anche individualmente.